fbpx

Genova è prima per la Silver Economy

Genova è in potenziale la città italiana regina della Silver Economy. L’attuale amministrazione comunale sta implementando politiche attive per lo sviluppo di centri d’ospitalità e cura di anziani over 65, provenienti principalmente dal nord Europa.
Sono in corso contatti con società di trasporto estere low cost per proporre attraverso le sinergie con diversi Tour Operator internazionali pacchetti all inclusive al mercato tedesco, danese, svedese ed inglese.
Il 14 e 15 giugno si terrà a Genova un convegno focalizzato sul tema della Silver Economy, che potrà generare ricadute economiche locali molto significative; al forum parteciperanno istituzioni, università e operatori economici nell’ambito dell’ospitalità ospedaliera.

«Genova non è la città più anziana d’Europa, ma la più longeva d’Europa, dove si vive più a lungo perché offre un’alta qualità di vita: clima, paesaggio, arte, cultura e gastronomia. E invitiamo tutti i senior europei a venire a farci visita, siamo sicuri che rimarranno molto colpiti dalla nostra città, al punto da volerci rimanere», ha detto
l’assessore allo Sviluppo Economico, Giancarlo Vinacci, lanciando il forum sulla Silver Economy che si terrà a Palazzo Tursi.

I tre giorni genovesi saranno «una vetrina nella quale presenteremo quanto di bello sia in grado di offrire Genova e la Liguria agli over 60 – dichiara Vinacci -, persone spesso attive sia fisicamente sia mentalmente, che hanno voglia e tempo di vivere una seconda giovinezza. Questo senza dimenticare, però, che non per tutti è così e occorre pensare, o ripensare, a sistemi di assistenza sempre più a personalizzati».

Il Forum prevede un programma di workshop e incontri suddiviso in sei sessioni, dove 40 relatori affronteranno i temi dell’invecchiamento attivo e le opportunità di investimento per attrarre in città i pensionati abbienti del Nord Europa, Inghilterra e Germania.

«Quello che si terrà dal 13 al 15 giugno è il primo appuntamento genovese e il primo un po’ strutturato in Italia – spiega con orgoglio Vinacci -. Questo evento dimostra che qualcosa a Genova è cambiato anche a livello di istituzioni: il Comune ha lavorato in stretta collaborazione con la Camera di Commercio, per portare anche qui la Silver Economy, con l’obiettivo di sviluppare le potenzialità del territorio e creare occupazione per i più giovani».

A questo proposito durante il Forum verrà lanciata una call for ideas aperta a tutte le start up del settore, per trasformare le opportunità della Silver economy in posti di lavoro, recuperando, a esempio, antichi borghi liguri.

I contatti per portare a Genova i “giovani senior” del Nord Europa sono già stati presi: con i Fondi Pensione per una valutazione del risparmio che otterrebbero facendo trascorrere l’inverno qui da noi ai loro assistiti e con le direzione dei servizi di welfare, per far conoscere le nostre eccellenze mediche.

In questa iniziativa il Comune è affiancato dall’Associazione Genova Smart City, da Ameri Communications e dal magazine Altraeta, media partner ufficiale della manifestazione.

Parteciperanno in qualità di gold sponsor dell’iniziativa: Gruppo Kos-Anni Azzurri, Basko e Gruppo Korian.

La Silver Economy

Letteralmente vuol dire “economia d’argento” e indica l’insieme di servizi e di prodotti destinati alla platea degli over 60. Oggi l’Italia è il paese più longevo d’Europa ed è secondo a livello mondiale soltanto al Giappone: secondo il recente rapporto annuale pubblicato dall’Istat l’Italia è il secondo paese più anziano al mondo, secondo solo al Giappone. Si stima che ogni 100 giovani vi siano 170 anziani e che da qui a dieci anni per ogni 100 giovani in Italia ci sa-ranno ben 217 anziani.
Ma la concezione di invecchiamento è talmente cambiata da aver innescato una vera e propria rivo-luzione nel modo di pensare e di vivere l’età d’argento, con profondi cambiamenti nelle abitudini e nelle esigenze dei senior in ogni sfera della vita e del tempo libero. E la continua crescita del mercato dei servizi per anziani non lascia dubbi sull’attrattività del comparto per aziende e startup.
Il volume di affari della Silver Economy è stimato in 7 trilioni di dollari all’anno, numeri che la rendono la terza economia al mondo. Entro il 2020, la spesa privata per gli over 60 raggiungerà i 15 trilioni di dollari a livello globale. L’economia dei senior in Europa vale circa il 25% del Pil. La Silver Economy è trasversale su gran parte della filiera economica: dai trasporti alla cultura, dagli investimenti immobiliari al commercio, dalle attività sportive al turismo.

 

[LEGGI L’ARTICOLO ONLINE]

 

Scarica l’articolo:

Farodiroma.it, 30 maggio 2018